Investimenti finanziari  -

Il miglior modo di gestire i propri risparmi non è sicuramente quello di tenerli “al sicuro” sotto il materasso: primo perché la sicurezza in questo caso sarebbe molto relativa; secondo perché, dopo, ci si ritroverà con la stessa cifra (ben che vada), oppure con un potere d’acquisto diminuito nel tempo!

 -

Tutti possono ricavare un guadagno dai propri risparmi. Ma è meglio usufruire della consulenza finanziaria da parte di un serio professionista, che tenga in adeguato conto il livello di prudenza da te desiderato e l’orizzonte temporale* che avrai indicato per l’operazione.

La consulenza serve a trovare soluzioni diverse per situazioni diverse, un “abito su misura”, appunto. 

*Una cosa è, ad esempio, sapere di dover affrontare un’importante spesa nel giro di pochi mesi; un'altra è prevedere di utilizzare una parte del proprio risparmio solo nel lungo periodo.

Risparmio Gestito 

In presenza di un patrimonio finanziario che giustifichi un'idea di investimento, è bene tenere presente che diversificare gli strumenti finanziari è indispensabile per assicurarsi un adeguato livello di prudenza.

Si tratta di un concetto molto intuitivo. Se io uso tutto il mio risparmio, ad esempio, per sottoscrivere un'unica obbligazione di un singolo emittente, sto affidando le sorti di tutto il mio patrimonio all’”andamento” di quell’unico titolo finanziario: non resta che incrociare le dita! Se, invece – per rimanere nell’esempio – , distribuisco la stessa somma su tanti titoli, tipica caratteristica del risparmio gestito, posso contare sul fatto che il valore del mio capitale varierà, da un giorno all'altro, in misura molto limitata.

Ciò anche perché il cosiddetto “gestore” (banche, Società di Gestione del Risparmio, Società di Investimento Mobiliare) sceglierà oculatamente i titoli da inserire o da eliminare dal paniere, e varierà il contenuto di quest’ultimo regolarmente, ogni volta che ne ravvisi la necessità/opportunità.

Nell’ambito del risparmio gestito ci sono diversi strumenti finanziari: fondi comuni di investimento, gestioni patrimoniali, soluzioni di risparmio assicurativo, solo per citarne alcuni.

Vediamo di cosa si tratta.

Il fondo comune di investimento è quel tipo di strumento che “spalma” la somma investita dal singolo risparmiatore su tanti attori del mercato finanziario: se, ad esempio, abbiamo scelto (magari su suggerimento di un esperto!) di investire nel comparto delle obbligazioni aziendali USA, la nostra somma sarà investita su una quantità di titoli americani che rispondono alle specifiche per quel certo fondo, e che il gestore del risparmio ha ritenuto opportuno inserire in quel paniere.

Se poi il nostro patrimonio può consentirci di avere più fondi di investimento, che investano su comparti differenti, la nostra diversificazione sarà ancora più efficace. Esempio: ho identificato, per il portafoglio del Cliente signor Rossi, il seguente assetto: un fondo obbligazionario "corporate" USA, un fondo obbligazionario in area Euro, e un fondo flessibile Giappone.

Risulta chiaro a chiunque come già un equilibrio di questo tipo metta il risparmiatore maggiormente al riparo dalle fluttuazioni legate alle varie monete (diversificazione valutaria) o alla possibile crisi di una certa regione del mondo (diversificazione geografica).

Una gestione patrimoniale è una forma di investimento destinata a patrimoni cospicui, che offre una serie di vantaggi, come, ad esempio, l'automatismo della compensazione fiscale*. L'assetto degli investimenti che costituiscono la gestione patrimoniale viene continuamente aggiornato dal gestore (banca, società di gestione del risparmio, società di investimento mobiliare). Possono essere cambiati i “pesi” dei fondi in essa ricompresi, a seconda di quello che lo scenario economico-finanziario suggerisce, sempre rispettando (ovviamente) le specifiche e il mandato che il Cliente ha sottoscritto.

* In un portafoglio che non prevede la presenza di una gestione patrimoniale o di altri strumenti "contenitore", al momento della liquidazione verranno tassati i fondi che avranno prodotto un rendimento, mentre quelli che eventualmente avessero un valore inferiore a quello della sottoscrizione daranno diritto a un credito di imposta. Non così nella gestione patrimoniale dove la terminologia  "compensazione fiscale" è auto-esplicativa.

 

 

"Non ho idoli: ammiro il duro lavoro, la dedizione, la competenza"

Ayrton Senna

 -

Condividi questo articolo


Vuoi fissare un incontro? Chiedi informazioni a
Ettore Lachina - Consulente Finanziario.
Compila il seguente form:

* inserisci un indirizzo valido

ho preso visione dell'informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei dati personali in conformità all'art. 13 del D. Lgs. 196/2003. *
si, voglio ricevere informazioni periodiche tramite newsletter

Per inoltrare la richiesta è necessario inserire il codice di verifica riportato nell'immagine sottostante:
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code
Refresh Ricarica Immagine

per attivare il tasto è necessario selezionare il checkbox relativo all'informativa sulla privacy

Cell. 335 8137760

Consulenza Finanziaria Evoluta

Tu sei qui: Home > Gestire il risparmio > Investimenti finanziari 

Ettore Lachina - Consulenza Finanziaria Evoluta Caltanissetta
Via Don Minzoni n. 231/A - 93100 Caltanissetta (CL - Sicilia)
Tel. 0934.551122 - Cell. 335.8137760
P. IVA 01889730857 - REA: 106095 - Contatti

© Tutti i diritti riservati - Le informazioni riportate sono curate e raccolte direttamente da Ettore Lachina. Non costituiscono né una richiesta, né un'offerta o raccomandazione all'acquisto / alla vendita di strumenti finanziari, all'esecuzione di determinate transazioni o alla conclusione di un'altra operazione di investimento. Queste informazioni hanno carattere unicamente illustrativo.

Il profilo Facebook di Ettore Lachina, consulente del risparmio in Sicilia Il canale YouTube di Ettore Lachina, consulente del risparmio in Sicilia